Navigare Facile

La Storia di Suzzara

La storia legata alle origini del comune di Suzzara appare piuttosto incerta, le prime testimonianze appartengono al IX secolo, ma non definiscono in maniera dettagliata i particolari storici del luogo, pare però che negli anni a seguire il destino di Suzzara si intrecciò con quello di Mantova e con le dominazioni dei Canossa, dei Bonacolsi, degli Austriaci e dei Gonzaga.

Il nome Suzzara, pare abbia origini latine, la sua etimologia infatti lo definisce come un composto di Sub, ossia sotto, e  Zara, ossia giara, una diramazione del fiume Oglio che un tempo sfociava nel Po, e che identifica dunque la zona geografica in cui sorge il paese.

Resta comunque una traccia dell'attiva vita medievale del paese, con il castello appartenente al 1300, fatto costruire dalla famiglia Gonzaga, del quale però resta semplicemente la torre merlata che si impone sulla città con i suoi 32 metri d'altezza.

I Gonzaga ottennero il dominio sulla città dal 1383 al 1710, quando la zona passò nelle mani degli Asburgo, che rese la cittadina parte integrante del risorgimento e del Regno d'Italia.

La storia più conosciuta del paese si rifà più che altro al periodo più recente, quello del secondo dopoguerra, durante il quale Suzzara, nonostante la sua predominante connotazione agricola, ha subito un repentino sviluppo grazie alla diffusione di industrie meccaniche ed attività terziarie che hanno dato una forte spinta all'economia della zona, e la rese, dopo la seconda guerra mondiale, il centro industriale più grande della provincia mantovana.